3E Ingegneria

Mediante il calcolo dei flussi di potenza (load flow), vengono analizzati sistemi elettrici fino a diverse centinaia di nodi. Tale tipologia di calcoli è particolarmente utile:
- nel progetto dei sistemi ausiliari delle centrali per la verifica del dimensionamento dei componenti principali di impianto, effettuata attraverso l’analisi degli scambi di potenza attiva e reattiva dei generatori con la rete in condizioni limite, il dimensionamento dei variatori sotto carico, la verifica della caduta di tensione su trasformatori e cavi di distribuzione MT e BT.
- nelle analisi tecnico economiche dell’esercizio dei grandi sistemi, per verificare la competitività di
mercato degli impianti, utilizzando dettagliati modelli di rete.


I calcoli di corto circuito consentono di definire i parametri fondamentali per il dimensionamento di quadri, interruttori, e cavi. Il calcolo, normalmente eseguito secondo la Norma IEC 909 (CEI 11-25) o secondo la procedura ANSI, fornisce i valori delle correnti di corto circuito nei vari nodi di impianto e per diverse tipologie di guasto o dissimmetria serie. I risultati possono essere forniti sia in termini di componenti di fase che di sequenza, consentendo di analizzare le sollecitazioni per ciascun componente di impianto. Tali calcoli sono inoltre utilizzati per gli studi di coordinamento
 

 
L’analisi dei transitori elettromeccanici consente di verificare il comportamento dei sistemi elettrici a seguito di perturbazioni quali corto circuiti, scatto di gruppi di generazione, commutazione sbarre,…Tale analisi è inoltre molto utilizzata per la simulazione dei transitori di avviamento motori e per la determinazione dei limiti di stabilità dei generatori a seguito di forti perturbazioni esterne. La 3E Ingegneria effettua studi di analisi dinamica di sistemi anche molto complessi, che spesso
comprendono oltre ai componenti principali di impianto, anche i modelli matematici dei sistemi di regolazione di frequenza e di tensione.

L’analisi dei transitori elettromagnetici consente di verificare il comportamento dei sistemi elettrici durante i cosiddetti transitori rapidi quali fulminazione, energizzazione di trasformatori (In Rush), apertura di correnti induttive.
Tali studi vengono condotti sulla base delle indicazioni fornite dalle più autorevoli norme internazionali (IEC, IEEE,…).

L’analisi delle distorsioni armoniche è particolarmente richiesta nei sistemi dotati di azionamenti elettronici, i quali danno origine a grandezze elettriche di frequenza diversa da quella di esercizio. Tali grandezze (tensioni e correnti), propagandosi nelle varie sezioni di impianto, possono originare disturbi di vario genere. I nostri studi consentono di valutare, mediante appositi codici di calcolo, l’entità di tali fenomeni nelle varie sezioni di impianto, indicando le possibili soluzioni quali diversa distribuzione dei carichi, opportuni sistemi di filtraggio…
 

Sei qui  : Home Studi sui sistemi elettrici